Barre LED | 220V, RGB, per Sottopensile, Rigide, per esterno

Barre led: Sempre più spesso le barre led vengono utilizzate nelle più svariate installazioni per uso interno ed esterno. Questo accessorio divenuto ormai anche un elemento di design può essere applicato in qualsiasi contesto, la sua versatilità garantisce giochi di luce ed applicazioni utili, pratiche e belle da vedere. Le barre led possono avere diverse lunghezze, le stesse possono essere di tanti colori, gradazioni di luce e tipi di materiali che riescono a soddisfare le varie esigenze di progettazione in ambienti moderni e classici, pubblici e privati, interni ed esterni.

Barre LED Sottopensile per Cucina e altre Applicazioni delle barre led

Le barre led grazie alla vasta scelta di gradazione della luce e dimensioni, possono essere utilizzate per illuminare grandi ambienti installando barre led di lunghe dimensioni ad alta luminosità o piccoli spazi scegliendo di applicare barre led di dimensioni ridotte ad intensità di luce e colore variabile in modo molto pratico in opere fatte in cartongesso, quali ad esempio: controsoffitti, pareti retroilluminate, velette a luce soffusa e tanto altro ancora. Le barre led trovano spesso spazio in progettazioni di cucine, nelle quali danno luce ai sotto pensili, agli interni delle singole strutture della cucina o ancora delineandone contorni e particolari. Non meno frequentemente le barre led vengono utilizzate per mettere in risalto un quadro, un oggetto (statua, gioiello, vetrina, etc) o per creare con riflessi di luce ombre su determinate parti della casa, uffici o negozi. L'utilizzo delle barre led ricade sempre più spesso su bagni, con docce e vasche illuminate nei bordi o dall'alto, cercando di conferire all'ambiente un contesto quanto più possibile rilassante. Proprio nell'utilizzo della barre led nei bagni o comunque in ambienti di relax quali ad esempio (soggiorni, cinema, pub, centri estetici o benessere) una delle caratteristiche, quale la versatilità delle barre led legata alle diverse gradazioni di luce e colorazioni generano secondo uno studio fatto per comprendere gli effetti psicologici dei colori sulle persone diversi effetti e sensazioni. Gli scienziati chiamati in causa per lo svolgimento di questo studio attraverso dei test applicati alle persone facenti parte del progetto hanno constatato come le barre led a luce calda trasmettano: entusiasmo, positività ed allegria, mentre le barre led a luce fredda conferiscano sensazioni di relax, benessere ed armonia. Ecco perché architetti, designer ed altri operatori del settore fanno molta attenzione ed impegnano gran parte del loro tempo delle progettazioni nella scelta non solo dei materiali più idonei, alla tipologia delle barre led da utilizzare, ma soprattutto proprio in virtù dello studio su citato, ricercano con molta attenzione la gradazione di luce da utilizzare in modo tale da abbinarla in modo sinergico ed in armonia non solo con l'ambientazione da creare ma anche in relazione al tipo di persone che dovranno vivere o frequentare quel particolare luogo o ambiente.

Profilo barre led materiali: Plastica, Alluminio, Legno, Acciaio

Come sono tanti gli utilizzi delle barre led altrettanti sono i materiali utilizzabili nelle loro strutture, proprio per permetterne una adeguato abbinamento alle più svariate esigenze di mercato e di applicazioni. Dal legno ai materiali più raffinati, per poi passare a quelli più economici come la plastica vengono prodotte per garantire l'uso delle barre led in ogni situazione. Le barre led in legno, molto utilizzate nell'illuminazione di scale dello stesso materiale, offrono un design ricercato e d'impatto molto vintage. Le barre led in alluminio o acciaio, utilizzate per lo più in ambientazioni moderne riescono ad essere versatili e mai fuori contesto, rendendo gli ambienti uniformi e personalizzabili. Le barre led in plastica trovano campo in progettazioni ed usi di ogni genere potendosi abbinare a qualsivoglia tipo di arredamento, casa, ufficio o negozio che sia, sfruttando le ampie possibilità di adattamento cromatico dei materiali, oltre che come detto in precedenza, gradazione, colore, dimensioni e forme. Quest'ultima caratteristica rende le barre led in plastica molto ricercate per via delle innumerevoli forme in commercio che permettono a chi volesse adattarli ad ambienti o oggetti di diversa conformazioni di far si che le stesse barre led si adattino perfettamente con l'oggetto da illuminare.

Misure barre led

Una delle caratteristiche che rendono le barre led così versatili sono proprio le dimensioni. Non esistono limiti alla larghezza, lunghezza e spessore che possono essere prodotte di pochi centimetri o addirittura svariati metri, permettendo a chi effettua l'installazione e la progettazione di poterle pensare a 360°. Le più piccole riescono ad adattarsi bene anche all'utilizzo su barche, automobili ed insegne, mentre quelle di grandi dimensioni prendono vita nelle installazioni di controsoffitti, illuminazione di giardini, capannoni e grandi impianti sportivi ed industriali.

Tipologie barre led

Tipi di installazione delle barre led. Le barre led possono essere di molti tipi ed ognuna utile nelle diverse tipologie di installazione:

Barre led ad incasso, utilizzate per lo più in quegli ambienti dove l'obiettivo è quello di rendere le barre led un oggetto che si possa integrare perfettamente nella parete/soffitto da alluminare, creando un effetto armonico e quanto mai ricercato.

Barre led a sospensione, spesso adattate all'uso di lampadari moderni che sulla base delle diverse oscillazioni di altezza riescono ad illuminare tavoli, scrivanie ed ambienti da mettere in risalto con maggiore o minore ampiezza focale di luce.

Barre led esterne, riconducibili all'intenzione di creare punti luci d'impatto e assestanti, nella maggior parte dei casi staccate dal contesto, nell'interesse di creare dei veri e propri punti di forza in ambito di design e progettazione di interni.

Barre led orientabili, volte alla possibilità di ruotare il cono del raggio di luce in diverse posizioni in modo da poter rendere più o meno luminoso un oggetto o parte dell'ambiente. Spesso questa tipologia di barre led vengono utilizzate in ambienti di relax quali bagni, soggiorni, cucine e camere da letto dove una parte della stanza ha la necessità di essere più illuminata rispetto al resto.

Tecnologia delle barre led

È sempre più comune vedere la luce generata da led, che oltre ad essere economici, versatili, affidabili e duraturi nel tempo offrono una vera é propria nuova esperienza di luce a basso consumo. Le barre led sfruttano appunto la tecnologia led (Light Emitting Diode) in italiano (diodo ad emissione di luce) ed ecco perché oggi la tecnologia led é preferita alle altre tecnologie di emissione di luce ormai troppo costose e ad alto consumo energetico. Basti pensare che le stesse barre led paragonate ad un'altra tecnologia consumano meno e durano di più nel tempo. Ad esempio prendendo in considerazione i consumi generati da una lampada tradizionale ad incandescenza e una led, il risparmio è pari all'80 %, in quanto una lampada led riesce a generare una luminosità di 1600 lumen con un consumo di 20 W ed una durata nel tempo che oscilla tra i 20 ed i 25 anni, rispetto ad una tradizionale lampada ad incandescenza che per generare la stessa luminosità consuma 100 W con una durata media di circa un anno.

IP barre led a prova di acqua

Le barre led posso essere utilizzate anche in ambienti esterni o addirittura in condizioni di parziale o totale immersione, come ad esempio nelle piscine. Nella scelta delle barre led da utilizzare bisogna effettuare la selezione sulla base del tipo di grado di immersione a cui verranno sottoposte le barre led. Esistono a tal proposito diversi tipi di protezione ed isolamento dai liquidi:

Il grado di protezione consigliato per l'applicazione in ambienti esterni è IP67. Tipo di protezione IP particolarmente consigliato ad esempio nelle installazioni su facciate, insegne e illuminazione di giardini nelle quali l'ipotesi di condensa, schizzi e piogge sono sempre da tenere in considerazione.

Il grado di protezione IP68 è da considerasi necessario nel caso di installazione delle barre led in particolari situazioni di parziale immersione. La loro applicazione garantisce grazie ad un grado più elevato di isolamento rispetto alla categoria IP67 di poter essere utilizzate in cortili, stagni artificiali, fontane dove nelle varie fattispecie potrebbero crearsi particolari condizioni di parziale immersione delle barre led che grazie al grado di protezione IP68 riescono a non subire infiltrazioni d'acqua che potrebbero comprometterne il regolare utilizzo.

L'IP69 invece è la massima protezione di isolamento delle barre led, quest'ultima rientra negli speciali usi in cui le barre led vengono installate in totale immersione. L'esempio più classico e quello di più comune applicazione sono le piscine, nelle quali l'immersione delle barre led è totale e per tale motivo é necessario una protezione ad alta efficienza di isolamento, tanto da rendere necessario in casi estremi anche l'isolamento dei componenti di fissaggio in modo tale da rendere la barre led ermetiche al 100 % non permettendo all'acqua o ai liquidi in genere di poterne danneggiare la componentistica.

Barre led, luce calda, luce neutra, luce fredda, RGB

La gradazione delle barre led determina una diversa intensità della luce generata, che sulla base delle singole esigenze si adatta ai più svariati usi. Esistono tre tipi di gradazione di base determinati dalla temperatura di colore della luce misurata in gradi kelvin.

Luce calda:

Per avere una luce bianca calda le barre led dovranno avere una temperatura di colore al di sotto dei 3.300 K. Questo tipo di luce trova per lo più spazio di applicazione in ambienti domestici o uffici privati essendo un tipo di luce più rilassante e fioca rispetto alle altre.

Luce neutra:

Per ottenere un gradazione di luce neutra la scelta della temperatura di colore dovrà ricadere nell'intervallo di gradi da 3.300 K a 5.300 K. In questo range di gradazione la luce emessa dalle barre led sarà molto vicina a quella naturale, e per tanto si tende ad utilizzarla in situazioni in cui si vuole ricreare un ambiente molto vicino all'illuminazione naturale generata dal sole.

Luce fredda:

La luce fredda spesso utilizzata per far risaltare particolari e anche comunemente utilizzata in ambienti muniti di grandi spazi come ad esempio: ristoranti, supermercati, ospedali ed uffici open space di ampie dimensioni. La luce fredda è ottenibile quando la temperatura di colore misurata in gradi kelvin supera i 5.300 K.

Luce RGB:

a seconda del produttore variano le gradazioni di colori


Product successfully added to the product comparison!